PD e PDL in Toscana, due facce della stessa medaglia

Anche oggi l’ennesima notizia, l’ennesima conferma in Toscana esiste un inciucio di cui nessuno parla ma che è bene evidente quando si arriva alla vigilia elettorale.

Eccoci di fronte ad una legge elettorale che “elimina le preferenze e scoraggia le alleanze elettorali”, una legge che assegna al consiglio regionale candidati già stabiliti “sulle preferenze servono una meditazione e una cultura molto maggiori” disse il Presidente Martini dopo l’approvazione della legge, d’altronde in Toscana siamo “grulli” e che vuoi, è bene che non scegliamo da soli chi ci deve amministrare. Con lo sbarramento al 4% la legge premia la maggioranza ma anche il partito di minoranza più forte ergo premia PD e PDL, ma in fondo è questo che volevano quando la legge è stata votata, eliminare le altre forze spartirsi il “bottino” elettorale in consiglio e lasciare la regione Toscana agonizzante.

Il candidato Rossi vorrebbe far credere di avere idee per una Toscana nuova, dimenticandosi che fino ad oggi la Toscana è stata governata dal PD e oltre ad un grande spreco di soldi non è stato fatto nulla che potesse risollevare le sorti di questa Regione a partire dal lavoro, dalla tutela dell’agricoltura e infine dalla gestione degli immigrati. Vi è una Toscana meridionale completamente dimenticata, in cui le infrastrutture e lavoro sono optional e che non avrà neppure la possibilità di avere molti rappresentanti in Regione, vista la legge elettorale vigente.
Dall’altra parte il candidato del PDL Faenzi, già sindaco di Castiglione della Pescaia, segno evidente del non interessamento da parte del PDL di governare questa roccaforte “rossa”; il programma?? Togliere i soldi destinati alla Festa della Toscana per diminuire le tasse, un pò pochino mi sembra, considerando che non credo che con quei soldi possa avvenire una grande detrazione fiscale.

L’impressione è che in questi proclami ci sia solamente populismo e poca attenzione ai problemi reali della nostra gente nessuno ha pensato ai giovani alla loro formazione al loro lavoro, nessuno ha pensato alle famiglie alla difficoltà che hanno ad andare avanti, nessuno ha considerato che per una prestazione sanitaria il tempo di attesa medio sono 3 mesi e nessuno ha considerato che anche in Toscana sarebbe utile un CIE per l’identificazione o l’espulsione degli immigrati che non rispettano le leggi.

Ops forse qualcuno nel programma queste cose le ha messe, il candidato dell’UDC Bosi, loro corrono da soli per dare alla gente l’opportunità di scegliere la vera alternativa… ma non vorrei sembrare troppo di parte!

Annunci

3 Risposte

  1. Si detto bene: inciucio, complicita, spartizione del potere tra PD e PDL. Ancora ieri questi partiti hanno impedito in aula consiliare regionale, la discussione su un emendamento del gruppo consiliare UDC finalizzato a rendere più chiaro il voto per gli elettori in occasione delle prossime regionali.

  2. Beh se consideriamo che il Governatore Martini a suo tempo disse che questa legge elettorale sarebbe stata ideale, perché per quella che utilizzano in tutta Italia (cioè con le preferenze), serve più coscienza; non ci possiamo stupire se viene impedita in consiglio regionale una discussione su un emendamento che rendeva il voto più chiaro ai cittadini. In fondo con noi è giusto non sprecare tempo ci sono cose ben più gravose da NON fare; in Toscana dobbiamo meditare e molto perché se continuano a governarci persone che ci considerano non capaci di esprimere una preferenza come è possibile che inizi lo sviluppo? Se colore che ci amministrano non si fidano di noi, non ci stimano e non ci ritengono degni di attenzione come possiamo sperare che venga cambiato qualcosa secondo i nostri bisogni e le nostre esigenze?

  3. E per finire e completare questa favolosa legge ecco qui direttamente dalla pagina facebook di Francesco Bosi :”Pd e Pdl hanno respinto la proposta UDC in Consiglio Regionale di abolire l’obbligo per i candidati a Presidente di avere un proprio simbolo sulla scheda elettorale , oltre a quello di partito. Dovrò quindi inventarmi un simbolo, questa rappresenta l’ennesima stranezza studiata ad arte per sottrarci voti, infatti il voto al mio simbolo non andrà all’UDC.”
    Questa è veramente vergognosa, ci saranno tantissimi voti che l’UDC non potrà accollarsi grazie all’ulteriore simbolo!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: